La storia di una città è la storia di chi la abita: Modugno come mai l’avreste immaginata e raccontata. Succederà nello spettacolo I GIGANTI DI MODUGNO con l’attore Franco Ferrante, la drammaturgia di Lidia Bucci e con l’accompagnamento musicale del trio UNISONO formato da Paolo Luiso al pianoforte, Filippo De Salvo al basso e Saverio Petruzzellis alla batteria, nella serata di domenica 16 giugno alle 21 presso il Casale di Balsignano. Lo spettacolo è un omaggio alla città, alla sua storia, quella quotidiana, ma tutt’altro che trascurabile, di chi l’ha abitata per secoli e di chi tuttora la abita. Gli echi dei racconti tra leggenda, storia e aneddoti riverbereranno nella suggestiva atmosfera estiva nel sito archeologico di Balsignano all’interno della rassegna che coniuga musica e teatro “Casale al Chiar di Luna”, organizzata dalla Città di Modugno, in sinergia con l’Associazione Culturale Gershwin e con la ProLoco di Modugno. «È per me un ritorno a casa, recuperando le memorie dei luoghi in cui sono cresciuto e delle persone che ho incontrato e che ancora incontro» ha commentato con queste parole l’attore Franco Ferrante il suo spettacolo, omaggio ad un paese millenario, il suo, Modugno. I Giganti di Modugno con Franco Ferrante è il primo dei quattro appuntamenti della rassegna che proseguirà con l’esibizione musico-teatrale “Tra le mie onde” di Sergio Muniz, il 21 giugno; l’armonicista Giuseppe Milici e l’attore palermitano Sergio Vespertino presenteranno “L’incantevole melodia del cinema”, un viaggio attraverso le colonne sonore che hanno fatto la storia del cinema, il 23 giugno. La rassegna si concluderà il 27 giugno con “Omaggio a Battisti tra musica e parole”, un tributo al grande Lucio Battisti interpretato da Cesare Bocci, che unirà narrazione e musica in un mix emozionante e coinvolgente. La rassegna “Casale al chiar di luna” rappresenta un’occasione straordinaria per vivere appieno l’incantevole paesaggio di Balsignano e la sua storia millenaria. Questa iniziativa non solo mira a offrire spettacoli di alto livello, ma si propone anche di valorizzare il patrimonio storico e paesaggistico del luogo, trasformandolo in uno spazio di incontro tra arte, storia e cultura. Gli spettatori avranno la possibilità di immergersi in un’atmosfera magica, dove le antiche mura del casale faranno da sfondo a serate indimenticabili. L’accesso agli spettacoli è gratuito, previa prenotazione presso la sede della ProLoco Modugno o scrivendo all’indirizzo mail [email protected].