Home Politica Bretella sud, il Sindaco Bruno: «Azione della provincia ci ha danneggiato ulteriormente»

Bretella sud, il Sindaco Bruno: «Azione della provincia ci ha danneggiato ulteriormente»

Parla il primo cittadino andriese dopo la sentenza del Tar: «Andremo al Consiglio di Stato, esautorata l'assise comunale»

Ora la palla sarà nelle mani del commissario ad acta, nominato solo per dare parere favorevole alla variante urbanistica, e della provincia che dovrà contrattualizzare i lavori per la bretella sud della tangenziale di Andria. Effetti della sentenza del Tar di Puglia che ha annullato gli effetti della deliberazione del consiglio comunale andriese che ha stoppato il procedimento per una serie di ragioni di natura essenzialmente economica (impossibile realizzare l’intera opera con soli 28 milioni a disposizione) oltre che di consumo inutile di suolo. Ma la Sindaca Giovanna Bruno ha già annunciato un ulteriore ricorso al Consiglio di Stato.

Quel finanziamento statale ormai vecchio di oltre dieci anni per un progetto che ha vissuto la lunga procedura burocratica sulle montagne russe di enti che ad un certo punto sono divenuti contrapposti per un progetto dove comunque il comune di Andria non si era mai formalmente espresso con il consiglio comunale se non in qualche commissione svolta nel corso della procedura. Nell’ultimo periodo si è anche cercato di interloquire per provare a spostare l’attenzione sull’attuale tracciato della tangenziale.

La Sindaca Bruno rimarca però anche un atteggiamento non propriamente collaborativo da parte della Provincia.

Il servizio completo su News24.City.

Exit mobile version