Il nostro viaggio nel derby giunge quasi al termine. Fa tappa nel nuovo millennio, dopo 17 anni di attesa da quell’Andria-Barletta 1-1 del 6 ottobre 1991. Il derby tra biancazzurri e biancorossi tornò nella stagione 2008-2009. Da una parte l’Andria Bat, nata nell’estate del 2005 dalle ceneri della vecchia Fidelis, dall’altra un Barletta che durante l’estate del 2008 tornò nel professionismo dopo 13 anni di astinenza. Finì 2-2 all’andata, a settembre, nel derby giocato al “Puttilli”, davanti ad una clamorosa cornice di pubblico: doppio vantaggio degli andriesi con Menichini e Cavaliere, rimonta barlettana con Zotti su rigore e Laviano. Le immagini di festa furono le stesse al ritorno, a febbraio, ma all’esterno dello stadio: si giocò a porte chiuse al “Degli Ulivi”. Vinse l’Andria 2-1, con reti di Goisis e Cavaliere, gol biancorosso di Laviano. Al termine di quella stagione, i biancazzurri disputarono i playoff, con la sconfitta in semifinale a Gela, ma crearono le basi per il successivo ripescaggio in Prima Divisione, i barlettani si salvarono con i gradi di matricola senza patemi d’animo, anzi conclusero il campionato con un onorevole settimo posto ed un eccellente girone di ritorno con Stefano Sanderra in panchina. Le due squadre si ritrovarono dopo una sola stagione, in Prima Divisione. Fu il Barletta a beneficiare del ripescaggio nell’estate del 2010. Il primo precedente fu lo 0-0 del “Degli Ulivi”, 31 ottobre 2010, al termine di un’altra giornata trascorsa tra amicizia e gemellaggio sugli spalti. Al ritorno, datato 27 marzo 2011, la spuntò con un pirotecnico 3-2 la squadra barlettana, con doppietta di Infantino e gol di Lucioni e rimonta biancazzurra quasi completata dai centri di Minesso e Del Core. Il finale di stagione fu clamoroso: i biancorossi si salvarono a Lanciano con una giornata di anticipo, i biancazzurri con lo storico gol di Mirko Carretta a Terni.