Home Politica “No” del consiglio alla bretella sud, Movimento Pugliese: «Una nostra vittoria politica»

“No” del consiglio alla bretella sud, Movimento Pugliese: «Una nostra vittoria politica»

La nota a firma di Nino Marmo, Luigi Del Giudice e Marcello Fisfola

«Il Consiglio Comunale boccia la realizzazione della nuova bretella della tangenziale ed è una nostra vittoria politica e, soprattutto, una vittoria dei cittadini. La battaglia che già da qualche anno abbiamo portato avanti con caparbietà, confortati anche dai pareri di tecnici autorevoli e dalle iniziative delle associazioni ambientaliste, trova finalmente la sua positiva soluzione, e speriamo definitiva, nel voto del Consiglio comunale che boccia la realizzazione di un’opera dannosa e inutile». Lo scrivono in una nota i consiglieri comunale di Movimento Pugliese (Nino Marmo, Luigi Del Giudice e Marcello Fisfola).

«Rimarchiamo con soddisfazione che l’Amministrazione comunale ha condiviso le “nostre” posizioni anche se una parte della maggioranza è apparsa tentennante sulla questione. E questo è il dato politico più interessante che, da opposizione vera e non millantata, teniamo a sottolineare.

La seconda forza di governo cittadino, la lista ABC, dapprima vota con riserva il bilancio del suo sindaco e, davanti a scelte fondamentali, si disgrega tra assenze e l’astensione del proprio capogruppo.

La tenuta della maggioranza vacilla e il Sindaco Bruno, ne esce sempre più indebolita.

Ci spiace che Fratelli d’Italia abbia voluto seguire le indicazioni provenienti da componenti estranee al Consiglio (per pubblica ammissione del suo Consigliere Comunale) adducendo motivazioni che sono apparse assai pretestuose, per nulla convincenti e a danno degli interessi della comunità cittadina. Anche la neo Lega ha balbettato cose inconcludenti.

Registriamo, invece, la scelta matura di Forza Italia che con convinzione ha aderito alle posizioni del NO alla Tangenziale Ovest e che fa ben sperare per una rinascita del centrodestra andriese su una progetto politico nuovo, lungimirante e già da tempo avviato.

I pentastellati si sottraggono alle responsabilità – e non è la prima volta – traccheggiando di qua e di là per mantenere sempre viva la speranza di un posticino al sole che purtroppo per loro sta calando inesorabilmente».

Exit mobile version