Home Attualità Officina San Domenico: oggi concerto dei Flowers for Boys, domani la “Partita...

Officina San Domenico: oggi concerto dei Flowers for Boys, domani la “Partita Spagnola”

Appuntamenti rientranti nel tabellone della Fiera d'Aprile

Da quasi 2 anni ad Andria esiste un luogo frequentato ogni giorno da andriesi di tutte l’età e non solo. Uno spazio che permette di sviluppare passioni e progetti diversi, dalla musica al teatro, dallo studio alla coltivazione, dalla cura verso la città a quella verso i suoi cittadini. Nasce così l’idea dell’Officina San Domenico come un piccolo villaggio in cui tutti gli abitanti si sentono coinvolti e partecipano alla realizzazione delle attività.

La Fiera del Villaggio è una due giorni che si inserisce nella programmazione della 586esima edizione della Fiera d’Aprile e sarà un mix di workshop, teatro, esposizioni, musica ed esperienze; un mini festival aperto a tutta la cittadinanza.

La due giorni avrà inizio sabato 22 aprile alle 17, con i workshop di autocostruzione sia di tutori a capanna per l’orto che di spaventapasseri, come da tradizione contadina. I lavori si concluderanno con un concerto speciale di una band pugliese, il cui nome celebra la “classica di primavera” andriese: i Flowers for Boys, gruppo composto da Davide Campanale (chitarra), Riccardo Ernesto (batteria), Federico Marinelli (basso) e Marco Vino (voce). I Flowers for Boys sono stati finalisti regionali del premio MarteLive, vengono selezionati soprattutto per il grande evento organizzato dal MEI al Meeting di Rimini e a febbraio sono stati ospiti di una serie di showcase a Sanremo, durante la settimana del Festival della Canzone Italiana.

Il concerto sarà seguito dalla selezione musicale di Ernial Disco, nome d’arte utilizzato da Francesco Caldarola, presidente di CapitalSud, ente gestore di Officina San Domenico, quando decide di lasciare la sua professione di progettista culturale per cimentarsi con i controller da dj.

La Fiera del Villaggio proseguirà domenica 23 aprile a partire dalle 9.30, orario di apertura delle porte dell’auditorium dell’Officina San Domenico, dove andrà in scena “Partita Spagnola” a cura delle associazioni “Il Nocciolo” e Carsica Associazione Culturale”. Nove lettori e un pianista leggeranno al pubblico la sceneggiatura che Alessandro Baricco ha scritto per il cinema nel 1986 sul periodo spagnolo (1737-1760) di Farinelli, durante il quale il nostro concittadino, ormai adulto e famosissimo, riceve il titolo di Servitore Familiare Esclusivo del Re e della Regina di Spagna. Lo spettacolo sarà realizzato da: Giuseppe Bruno, Rossana Cannone, Riccardo Cannone, Nicola Conversano, Antonella Liso, Claudia Nicolamarino, Savino Lasorsa, Luigi Pizzolorusso, Vincenzo Vasca e al piano Gaetano Pistillo.

Subito dopo, alle 12.30, ci sarà l’aperitivo in musica con “Dal cafè Chantant all’Operetta.
Poulenc, Saint-Saens, Massenet, Tosti, Lehar, Puccini, Di Capua” realizzato da Gaetano Pistillo al pianoforte, la soprano Valeria Di Maria e al violino Ester Esabon.

Chi vorrà, potrà restare in Officina anche a pranzo per poter continuare ad ascoltare musica, partecipare ai workshop, godersi il sole e la compagnia del villaggio e magari ammirare, con il caffè pomeridiano, la mostra “Farinelli – Immagini del mito” curata da Aldo Carnicella. Una mostra realizzata dall’Università di Bari e Alliance Française e presentata a “Casa Piccinni” di Bari nel 2005 per onorare l’anniversario della nascita di Farinelli.

Il pomeriggio della Fiera proseguirà poi con un viaggio nel Sudamerica, Centroamerica e Spagna, grazie al concerto live de “La Terapia Latina”. Un gruppo italo argentino che ci regalerà un assaggio di “fiesta” suonando da Manu Chao a Celia Cruz, da Bongo Botrako a Los Delincuentes, da Buena Vista Social Club a Juan Luis Guerra, da Marc Anthony a Rosana, da Gloria Estefan a La Mosca e moltre altre canzoni, moderne e tradizionali.
La band è composta da chitarra & voce, piano, fiati, basso, percussioni, batteria.

Il mini festival si concluderà poi con la selezione musicale di un’altra colonna portante di CapitalSud: La Papaya, nome scelto da Roberta Fucci per rappresentare le sue influenze musicali.

Entrambe le giornate rientrano nella programmazione della 586^ Fiera D’Aprile organizzata dal Comune di Andria e dall’Assessorato alla Bellezza. L’ingresso sarà gratuito ed è invitata tutta la cittadinanza.

Exit mobile version