Potrebbe essere ormai ad una svolta la questione relativa alla Strada Provinciale 2 nel tratto interessato dai lavori di ammodernamento tra Andria e Montegrosso. La Provincia BAT ha scelto l’iter per permettere la riapertura del tratto principale da circa 9 chilometri ormai concluso dopo oltre sei anni di lavori. In corso ci sono le operazioni burocratiche di collaudo ma soprattutto, dopo l’incontro in prefettura di inizio aprile, l’ente ha deciso di concludere anticipatamente l’appalto per consentire la presa in carico delle opere e la riapertura del tratto. A testimonianza di questo c’è una nota formale del dirigente alla viabilità.

A spiegarlo è direttamente il Presidente della Provincia BAT Bernardo Lodispoto che spera così di portare a termine un primo risultato e cioè quello della riapertura del tratto ormai concluso. Resteranno da sistemare gli ultimi metri di cantiere oltre che le complanari assieme al termine della progettazione per il nuovo accesso alla borgata di Montegrosso.

Frazione andriese che non vedrà cancellato l’accesso diretto come previsto inizialmente nel progetto. Per ora sarà assicurata la presenza di una rotatoria temporanea che, successivamente, dovrà esser sostituita con un accesso diverso ma solo dopo l’arrivo del finanziamento regionale promesso dalla Regione Puglia di circa 10 milioni di euro per completare tutti i lavori.