Il titolo di Ciro Ginestra sul 2022 della Fidelis Andria è in una sola parola: lavoro, lavoro, lavoro. In collegamento con Telesveva, l’allenatore biancoazzurro rompe un silenzio durato più di un mese.

Anche se per la Fidelis, come per tante realtà, l’alba dell’anno solare è stata condizionata dal Covid.

Hanno salutato Zampano, Pelliccia e Sabatino. In rosa sono arrivati Riggio in difesa, Urso a centrocampo e Messina in attacco.

La sensazione è che la Fidelis resti un cantiere aperto, con il duo Logiudice-Ginestra chiamato a dare la propria impronta alla squadra con altri arrivi.

Alla voce cessioni si registra invece la possibile partenza di Andrea Venturini, quasi sempre titolare in campionato e ora in lista di sbarco.

La Fidelis tornerà in campo il 19 gennaio per la semifinale di andata di Coppa contro il Sudtirol. Ginestra non teme il calendario compresso.

Il servizio.