E’ la vigila di Messina – Fidelis. E’ la vigilia di una sfida che, in questa fase della stagione, può valere davvero tanto in classifica per entrambe le squadre appaiate a quota 12 in graduatoria. Al “San Filippo” sarà sfida verità, la prima di un trittico di gare per i biancazzurri di Ginestra in cui ci sarà da affrontare formazioni che lottano per la permanenza nella categoria. La Fidelis ci arriva dopo il bel successo di mercoledì in Coppa a cui fa da contraltare la brutta sconfitta in campionato contro il Bari.

Serve continuità di prestazioni, risultati ed approccio. Sono le richieste di Ciro Ginestra.

Il tecnico andriese, da ieri, potrà contare su di una freccia in più nel suo arco. L’arrivo di Matteo Legittimo, in difesa, ha colmato un ruolo in cui la Fidelis era piuttosto carente.

Mancheranno sicuramente Bordin, Benvenga e Zampano ancora alle prese con i loro rispettivi infortuni e non ci sarà neanche l’ex del match e cioè Sergio Sabatino in odore però di partenza dalla Fidelis. Ci saranno, invece, Alcibiade e Tulli quasi del tutto recuperati mentre sarà a disposizione anche l’ultimo arrivato Legittimo. Proprio la difesa è il reparto in cui saranno importanti le scelte di Ciro Ginestra. Inizio match previsto alle 14,30. Tre gare a Messina disputate nella storia per i biancazzurri e tre risultati diversi con un pari ed un successo a testa per le due squadre.