Il test del Dna fetale sarà gratuito in tutta la Puglia per le donne con età superiore ai 40 anni, e per tutte quelle anche con età inferiore ma fattori di rischio medio alti. È stata approvata oggi in commissione Sanità la proposta di legge che renderà la Puglia prima Regione in Italia a fare questa sperimentazione sull’intero territorio.

«Stiamo provando a realizzare questa rivoluzione di Sanità e di giustizia sociale per le donne, per i loro corpi e per la loro anima. Ma io dico per le coppie e per l’intera società pugliese che è coinvolta ogni volta che si attende una vita nuova – spiega Donato Metallo, consigliere salentino primo firmatario della legge. Il test può costare dai 400 agli 800 euro ed è meno invasivo e rischioso rispetto ad altri esami, come l’amniocentesi».