In un momento di grande incertezza per il futuro dello sport in generale e in particolare degli sport indoor, l’unica certezza è l’iscrizione al campionato nazionale di serie B della Pallavolo Andria. Negli ultimi giorni la Federazione Nazionale Pallavolo ha pubblicato l’elenco delle compagini che dovrebbero essere inserite nel girone della Pallavolo Andria, tutte pugliesi con le baresi New Volley Gioia, Nuova Pallavolo Molfetta, Arre’ Formaggi Turi e Materdomini Castellana GrotteVolley, le salentine Leverano ssd, Leo Shoes Casarano Le, Pag Volley ssd Taviano Le e Green Volley Galatone Le, l’unica tarantina Pallavolo Martina Ta e la foggiana Volleyball Lucera Fg.

Il campionato avrà inizio nel primo fine settimana di novembre (7 e 8), nel contempo le società dovranno comunicare la reale disponibilità e le caratteristiche del campo di gioco per rispondere alle linee guida “Covid 19” della Federazione e del Ministero dela Salute.

Le problematiche che la Pallavolo Andria sta affrontando, sono al momento, l’impossibilità a poter avere certezze sulla disponibilità delle strutture sportive di proprietà pubblica (Polivalente, Palestre scolastiche), sulle modalità per poter svolgere gli allenamenti in sicurezza della squadra che parteciperà al campionato nazionale di serie B e soprattutto dell’attività del settore giovanile.

A questo va aggiunta la difficoltà delle aziende del Territorio a poter garantire le sponsorizzazioni, come negli anni passati, fondamentali per sostenere le innumerevoli spese che comporta un campionato di livello nazionale. Alla luce della situazione attuale la Dirigenza della Pallavolo Andria ha deciso di rimodulare l’intera organizzazione, intendendo questa stagione agonistica di transizione, costruendo la compagine che parteciperà al campionato di serie B con i propri atleti che nelle scorse stagioni sono andati in prestito in altre società del Territorio e rinunciando a poter inserire in organico atleti provenienti da altre società.

In particolare dovrà rinunciare, almeno per questa stagione, al tecnico Leo Castellaneta che nella scorsa stagione ha svolto un eccellente lavoro formando e guidando la squadra in un campionato difficile, conquistando il quinto posto in classifica, prima dello stop imposto per il covid 19. E’ una fase di attesa con la speranza che ci sia un intervento da parte del Governo e degli Enti Territoriali di competenza per evitare la cessazione di ogni attività sportiva prevedendo nell’immediato:

a) Credito d’imposta sulle sponsorizzazioni per incentivare le aziende a sostenere concretamente l’attività sportiva;
b) Bonus economici destinati alle famiglie per favorire la partecipazione dei minori alle attività organizzate dalle associazioni sportive;
c) Una nuova norma predisposta dal Ministero dell’Istruzione per facilitare la concessione delle palestre scolastiche;
d) Disponibilità dell’Ente Comunale ad adottare soluzione che vedano il coinvolgimento delle Associazioni sportive nella gestione degli impianti per una riduzione od azzeramento dei costi di utilizzo delle stesse.

Sarà necessario, purtroppo, aspettare altro tempo per avere risposte certe per definire ogni aspetto necessario a poter dare avvio alla nuova stagione agonistica e partire, forse, da settembre.