«Un gesto d’amore verso il territorio e di gratitudine nei confronti del personale impegnato nella lotta alla pandemia». Così i fratelli Giovanni, Pasquale e Massimiliano Cassetta, titolari di Sud Italia Alimentari, spiegano la scelta di aderire all’iniziativa di donare ventilatori polmonari ad alcuni ospedali della regione (compreso il “Bonomo” di Andria) adottata insieme con altre importanti aziende olearie pugliesi.

«Tutti siamo a chiamati a fare la nostra parte – aggiungono i fratelli Cassetta – ciascuno secondo la propria sensibilità e le proprie disponibilità. E’ un momento drammatico per tante famiglie: il virus ci costringe a modificare abitudini e comportamenti, in casa e fuori; i lutti e i malati non sono freddi numeri, ma persone che soffrono e che vivono un dolore amplificato dall’impossibilità di stare accanto ai propri cari, sia nella degenza che nel triste momento del commiato; il sistema sanitario è messo a dura prova e sono solamente da ammirare e ringraziare tutti gli operatori per gli sforzi e i sacrifici straordinari che mettono in campo ogni giorno, ormai da due mesi, per fronteggiare la malattia, purtroppo ammalandosi anche essi stessi».

Queste considerazioni, unite all’attaccamento alla propria terra (l’azienda ha sede a Corato, ma la famiglia Cassetta è andriese doc), hanno motivato senza esitazioni Giovanni, Pasquale e Massimiliano, i quali hanno unito il nome di Sud Italia Alimentari a quello di altri marchi di pari prestigio.

I ventilatori polmonari acquistati sono 12 (uno per ogni azienda aderente), sono già arrivati e la consegna agli ospedali è in corso in questi giorni.