Rallenta seppur di poco la crescita dei contagi in Puglia, frena la diffusione dell’epidemia anche nella Bat, dove nella giornata di oggi si registrano solo tre nuovi casi di coronavirus portandone il totale a 62.

Non ci sono stati nuovi contagi a Trinitapoli, dove ieri sera è stato reso noto il primo caso di Covid-19 in città: una 40enne già in isolamento domiciliare è risultata positiva al test del tampone. Le sue condizioni di salute sono buone, ha fatto sapere il sindaco Di Feo, non rendendo necessario il trasferimento della donna al Reparto Malattie Infettive dell’ospedale di Bisceglie.

Proseguirà, dunque, il suo periodo di isolamento obbligatorio ricevendo cure ed assistenza domiciliari. Gli ultimi casi resi noti dalla Asl Bt nelle ultime 24 ore riguardano due pazienti ortofrenici dell’Opera Don Uva di Bisceglie ed una paziente del Centro Dialisi dell’ex ospedale di Minervino Murge.

Intanto nell’ambito dei provvedimenti utili a contenere la diffusione dell’epidemia i sindaci della Bat, di concerto con il Prefetto Maurizio Valiante, hanno deciso di uniformare le disposizioni in vigore sul territorio provinciale in tema di apertura degli esercizi commerciali.

I Comuni che avevano stabilito la chiusura obbligatoria di tutte le attività alle ore 18.00 e per l’intera giornata di domenica dovranno rettificare le loro ordinanze ed eliminare queste disposizioni lasciando libera scelta ai commercianti.