Il “Palasport” di corso Germania continua a restare un tabù per la Florigel Andria che incassa l’ottava sconfitta casalinga stagionale per mano del Dream Team Palo del Colle al termine di una gara combattuta sino alla fine. Puniti oltremodo i ragazzi di mister Pasquale Bussola che comunque disputano una buona partita nell’impianto amico contro un avversario sulla carta più attrezzato.

L’avvio di gara è di quelli non proprio brillanti per Somma e compagni che al 5’ subiscono il vantaggio ospite. Magno sbaglia il passaggio al centro e sulla sfera si avventa Marolla che trafigge Achille. Palo avanti e Andria che dopo una timida fase iniziale si fa vedere spesso dalle parti di Vallarelli mancando diverse occasioni. Il doppio tentativo di Ferrucci viene neutralizzato dall’estremo barese, poi è sempre il laterale biscegliese, servito da Magno, a mandare alto tutto solo davanti alla porta. Mentre il diagonale di Iodice trova la risposta magistrale di Vallarelli. A pochi secondi dalla sirena i biancoazzurri hanno anche una chance su tiro libero, ma la conclusione di Iodice termina di un soffio a lato. Si va al riposo con il Palo avanti di una sola rete.

Nella ripresa l’Andria entra determinata a recuperare il risultato. Clamoroso il palo di Iodice colpito al 4’ minuto, poi i minuti scorrono velocemente con i la squadra di Bussola che si riversa in avanti anche con il portiere di movimento. Calabrese sciupa due occasioni clamorose, ma poi è lo stesso laterale barlettano, a due minuti dalla fine, a raccogliere una palla deviata e battere Vallarelli per l’1-1 e la gioia momentanea del “Palasport”. Entrambe le compagini vogliono vincere la gara e la Florigel inserendo nuovamente il portiere di movimento subisce nell’ultimo minuto la rete del sorpasso ad opera di Mazzone e quella del definitivo 1-3 firmata da Catucci.

Una sconfitta dura da digerire per i biancoazzurri che restano a centro classifica e sabato prossimo saranno impegnati sul proibitivo campo di Cisternino contro la capolista Itria Football Club.