I quattro schiaffi di Bitonto fanno ancora male, così come l’atteggiamento di una squadra che ha vissuto la peggior domenica stagionale. Giampiero Montemurro, centrocampista della Fidelis Andria, lo sa bene e ci mette la faccia, a fronte di una classifica che vede i biancoazzurri in quintultima posizione e reduci da sei sconfitte nelle ultime otto partite di campionato.

La squadra di Raimondo Catalano ha avviato la settimana di lavoro al lunedì, cancellando il giorno di riposo e cercando di riversare sul campo la rabbia per una sconfitta dolorosa e senza appello.

Radiomercato lo ha avvicinato al Taranto, ma Montemurro ha le idee chiare, ribadite anche ai microfoni di Pane, Amore e Fidelis. La sua intenzione è rispettare il contratto con la Fidelis fino a fine anno. Il destino domenica lo opporrà al suo recente passato, quella Team Altamura dove ha giocato dal 2016 al 2019. Al D’Angelo, però, non ci sarà spazio per i ricordi.

Di fronte la Fidelis avrà un avversario accomunato ai biancoazzurri da un cammino deludente, attestato dalla sestultima posizione. Da sfida playoff a incrocio playout il passo è stato breve. Il mediano preferisce non guardare la classifica e pensa alla prossima tappa. Importante per la classifica e per riconquistare la fiducia della piazza.

Nel servizio, l’intervista.