E’ disponibile in tutte le parrocchie e le librerie di Andria, Canosa e Minervino Murge il numero di dicembre del periodico diocesano “Insieme”. A pochi giorni dal Santo Natale il giornale riporta, in primo luogo, la riflessione del Vescovo Mons. Luigi Mansi che sottolinea il legame che vi è tra il mistero del Natale e la parabola, su cui è incentrata la Lettera Pastorale di quest’anno, del Buon Samaritano. Questa, scrive il Vescovo “altro non è che il racconto, appunto in parabola, di ciò che Dio ha fatto per noi uomini. Ci ha visti feriti dalle conseguenze del peccato ma non ci è passato accanto restando indifferente, come fanno nella parabola il sacerdote e il levita. Lui, il Signore si è fatto uno di noi, ha assunto la nostra carne umana e si è preso cura di noi”.

Il tema dell’incarnazione del Signore ha avuto molteplici espressioni anche nell’arte e il giornale analizza le opere presenti presso il Museo Diocesano a partire dalla stupenda tela di Corrado Giaquinto raffigurante la natività e il bel presepe ligneo quattrocentesco, attribuito ad un anonimo maestro abruzzese.

Non mancano le pagine dedicate alle iniziative promosse dalle parrocchie e dagli uffici pastorali. In particolare l’ufficio di pastorale sociale, in vista delle prossime elezioni regionali e comunali, scrive una lettera indirizzata ai fedeli della diocesi invitandoli a “porre attenzione ai suddetti appuntamenti e ad arrivare preparati per un responsabile esercizio del proprio diritto – dovere di voto”.

L’ufficio catechistico descrive i primi incontri del corso di formazione sulla pratica dell’inclusione di ragazzi autistici che vede la partecipazione attenta ed entusiastica di numerosi catechisti mentre l’ufficio liturgico presenta un sussidio per vivere al meglio il tempo dell’Avvento. La parrocchia di San Riccardo illustra, invece, le necessità, presentate al commissario Prefettizio di Andria, per rendere più vivibile il quartiere. Tra i temi dedicati all’attualità, molto interessanti risultano le riflessioni sulla vita prenatale e sul fine vita nonché sul rapporto tra i giovani e i social network.

Il ricordo di Suor Margherita di Schiena, di origini andriesi, barbaramente trucidata in Congo il 25 novembre 1964 e le testimonianze di religiosi che hanno celebrato recentemente il 50° anniversario della propria consacrazione, arricchiscono questo numero del periodico diocesano.
Nelle pagine dedicate alle associazioni laicali ritroviamo l’intervista all’assistente generale di Azione Cattolica e il racconto del Convegno Nazionale del Meic svoltosi recentemente sul tema “La pace è ogni passo”.

Continua, con l’inserto centrale interamente a colori, la presentazione dell’enciclica di Papa Francesco sul rispetto per il creato, “Laudato Sì”, mentre la rubrica “Alla scuola del magistero sociale della Chiesa” illustra il principio del bene comune. Altre copie del giornale, che sarà on line nel sito della diocesi a partire da lunedì 9 dicembre, sono disponibili presso la Curia Vescovile.