Largo Grotte, partiti i lavori di sistemazione: preoccupa però un possibile nuovo cedimento

In una stradina laterale il basolato sta collassando e crea non pochi problemi

Lavori partiti in Largo Grotte, una delle parti più antiche del centro storico della Città di Andria, per sistemare il basolato sprofondato il 23 maggio del 2018 nel cuore della piazzetta. Solo un caso non provocò feriti in quella circostanza. Successivamente c’è voluto un anno e mezzo per riuscire a trovare un finanziamento che permettesse gli interventi necessari. L’amministrazione commissariale, infatti, ha intercettato un finanziamento attraverso un contributo specifico per interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile ministeriale di circa 170mila euro. L’ente ha destinato all’intervento, di risorse proprie, poco meno di 40mila euro che portano ad oltre 200mila euro l’intervento previsto per la sistemazione della piazza. Il progetto esecutivo è stato redatto dall’Ing. Nicola Fortugno. E le opere sono partite, come previsto, entro il 31 ottobre. In quella piazza riqualificata solo nel 2013, sono anche allocati gli uffici del settore marketing e sviluppo territoriale del Comune di Andria, e solo ieri sono state preda di un furto perpetrato da ignoti e su cui indagano i Carabinieri.

Ma al di sotto di quel largo, come ben noto, ci sono delle grotte ed i problemi sembrano non esser finiti. Nella stradina laterale che passa alle spalle degli uffici comunali, infatti, sembra potrebbe aprirsi un nuovo fronte del problema sprofondamenti in quella zona: il terreno sta cedendo, ogni giorno un pezzettino di più ed anche all’interno della struttura comunale c’è qualche crepa, come già denunciato tempo fa, che provoca inevitabilmente qualche preoccupazione. Bene l’intervento che si sta portando a compimento in questo momento ma è il caso, immediato, di porre sotto la lente d’ingrandimento anche quest’altro punto dove potrebbe esserci un nuovo cedimento in un luogo dove spessissimo ci giocano i più piccoli.