Processo Bari-Nord, depositate le trascrizioni delle telefonate della mattina del 12 luglio

In aula tre dipendenti di Ferrotramviaria ed un funzionario del compartimento Polfer di Bari

E’ stata depositata la trascrizione delle telefonate intercorse, la mattina dell’incidente ferroviario del 12 luglio 2016 sull’Andria-Corato, tra il coordinatore centrale e le stazioni di Andria, Corato e Ruvo di Puglia. Si tratta della perizia disposta dal Tribunale collegiale di Trani nell’ambito del processo che vede alla sbarra 17 persone e la società Ferrotramviara, imputate a vario titolo per l’incidente costato la vita a 23 persone e avvenuto sulla tratta a binario unico. Le telefonate (11 delle complessive 140 acquisite dalla polizia) erano state già trascritte dalla Polfer su richiesta della Procura di Trani durante la fase di indagine, ma le difese chiesero al Tribunale una seconda trascrizione perchè risultate poco chiare in alcune parti. Nel corso della nuova udienza, è stato risentito il funzionario del compartimento Polfer di Bari, che si era occupato proprio della trascrizione.

Ha spiegato, in buona sostanza, che le telefonate trascritte partono all’incirca dalle ore 9 del 12 luglio di tre anni fa, quando sulla linea il sistema andò in blocco per via del tranciamento di alcuni cavi elettrici all’altezza di Corato. Ne conseguì la formazione di treni supplementari, scambi di incroci sull’Andria-Barletta, mentre alle 11.06 si verificò il terribile scontro tra i due treni a metà strada tra Andria e Corato. Tra le telefonate trascritte dalla Polfer anche due successive allo scontro, in cui il dirigente centrale spiega che cosa era successo e il perchè. Sentiti poi altri tre dipendenti, anche se il grosso delle loro dichiarazioni sono quelle già rese nelle settimane successive all’incidente agli inquirenti e acquisite in udienza, su accordo tra le parti. Nella ricostruzione di uno dei ferrovieri che oggi ha deposto in aula, all’epoca in servizio alla stazione di Barletta Scalo con le mansioni di regolatore della circolazione, c’è anche un incidente sfiorato nel 2014 nella tratta Aandria-Barletta. Ora si tornerà in aula il 20 novembre prossimo. Per la nuova udienza è stata disposta la citazione di altri 10 testi dell’elenco che ne comprende 110. Per molti di loro, su accordo tra le parti, si dovrebbe procedere all’acquisizione dei verbali già a disposizione con eventuali domande a chiarimento, così come avvenuto nel corso dell’udienza di oggi.