Florigel Andria, che sfortuna! La capolista Bitonto passa nel finale

Finisce 2-3 per i neroverdi al “Palasport”. Eurogol di Iodice, palo sulla sirena di Magno

Una partita emozionante, una prestazione autoritaria, un risultato che però premia il cinismo della capolista. Grande rammarico per la Florigel Andria che nel turno infrasettimanale valido per l’11^ giornata del campionato di serie C1 cede il passo solo nel finale ad un Bitonto bravo a capitalizzare le poche occasioni in una serata davvero sfortunata per il team di Bizzoca.

Lunga fase di studio con poche occasioni da rete, poi al 9’ l’Andria sblocca il match. Ripartenza sull’asse Iodice-Calabrese e palla al centro per quest’ultimo che insacca sotto il sette. Festa biancoazzurra che dura appena 10 secondi perché De Cilllis servito da Lorusso e lasciato solo in banda sinistra infila Achille per l’immediato 1-1. La reazione andriese è sempre sui piedi di un ispirato Iodice che prima trova l’opposizione di Ritorno e poi calcia a lato di pochissimo. Dall’altro lato Zerbini in contropiede sbatte contro Achille. A 40 secondi dall’intervallo il Bitonto ribalta il risultato. Tiro da banda sinistra di Zerbini, respinta di Achille e tapin vincete di De Cillis. Si va al riposo sul punteggio di 1-2.

Nella ripresa la Florigel entra in campo con uno spirito battagliero e mette alle corde i quotati avversari. Tante le occasioni per il quintetto di Bizzoca, ma l’estremo ospite sembra insuperabile. Il palo nega la gioia del gol a Somma, Calabrese tutto solo spara a lato, poi Magno ha la grande occasione del pari su calcio di rigore concesso dal direttore di gara per fallo su Iodice. Dal dischetto l’attaccante andriese si lascia ipnotizzare da Ritorno che respinge. Passa appena un minuto però e l’Andria trova meritatamente il pari. Rinvio di Achille, Magno stoppa magistralmente e serve Iodice al centro che scarica un tiro imprendibile per il portiere bitontino. 2-2 e gara aperta a qualsiasi risultato. Incredibile quello che accade a 3 minuti dalla fine: Magno servito da Calabrese tutto solo spara alto, la sfera finisce tra le braccia di Ritorno che serve immediatamente De Cillis. L’attaccante bitontino calcia di prima intenzione, Achille respinge, poi sempre De Cillis insacca il 2-3, tripletta per lui e gol che vale il successo della compagine bitontina. Inutili gli assalti andriesi nel finale, clamoroso il palo colpito da Magno sulla sirena. Solo applausi del “Palasport” e zero punti per la Florigel Andria che dovrà necessariamente ripartire dall’ostico impegno di sabato prossimo sul campo del Brindisi.