La Fitsport Italia brilla a Marina di Carrara con gli atleti della Bat

Sessantadue medaglie vinte agli International Martial Arts Games

Non era affatto impresa semplice ritagliarsi uno spazio di prestigio in una competizione di così notevole spessore tecnico. La Fitsport Italia, in ogni caso, ci è riuscita ugualmente. Ha collezionato un totale di sessantadue medaglie, molte delle quali vinte da atleti della Bat. Missione compiuta dalla realtà presieduta dal master barlettano Ruggiero Lanotte nell’ottava edizione degli International Martial Arts Games, la rassegna di arti marziali, un vero e proprio festival delle varie discipline, andata in scena lo scorso fine settimana a Marina di Carrara. Coinvolti complessivamente tremila atleti. La pattuglia azzurra ha dominato il medagliere di taekwondo Itf conquistando nelle varie specialità e categorie ventuno ori, venti argenti e ventuno bronzi: il Team Italia, con un totale di sessantadue piazzamenti sul podio, ha preceduto Bosnia-Erzegovina, Estonia, India, Germania, Inghilterra, Mozambico, Swaziland e Repubblica Ceca. Tantissime medaglie sono arrivate dalla numerosa pattuglia barlettana della Federico II di Svevia: undici ori, tredici argenti ed altrettanti bronzi. Molto bene nella trasferta toscana si sono comportati pure Coreanteam Trinitapoli (quattro ori, due argenti ed un bronzo), Team Ardito Andria e Canosa (tre ori, un argento e quattro bronzi) e Yulgok Team Margherita di Savoia (uno oro e tre argenti). Hanno completato il medagliere della Fitsport Italia i podi di Taekwondo Indomit Spirit (due ori, un argento e due bronzi) e Taekwondo Piemonte (un bronzo).

Gli atleti della Fitsport, agli ordini del commissario tecnico Giuseppe Lanotte e dei vari maestri ed istruttori delle società del territorio, sono già tornati a lavorare in palestra per preparare i prossimi appuntamenti agonistici: fari puntati anche e soprattutto sulla gara nazionale di taekwondo Itf che verrà organizzata il prossimo 15 dicembre a Minervino.