“Scuole in cammino con don Tonino Bello”, progetto nella scuola “Vaccina” di Andria

“Scuole in cammino con don Tonino Bello”, progetto nella scuola “Vaccina” di Andria

La Regione Puglia ha stanziato un contributo finanziario di 50 mila euro

La Giunta regionale ha approvato lo schema Carta d’Intenti per la realizzazione del progetto “Scuole in cammino con Don Tonino: Sentinelle di Pace – Don Tonino Bello Profeta ed Educatore” tra Regione Puglia-Assessorato Formazione e Lavoro ed il Ministero dell’Istruzione, Università, Ricerca e Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia per rendere permanente e strutturato il progetto regionale di cui alla carta di intenti sottoscritta in data 21 febbraio 2018 e di far conoscere l’impegno educativo del Vescovo di Molfetta rivolto in particolare ai giovani delle scuole di ogni ordine e grado della Regione Puglia.

Il progetto prevede azioni di sensibilizzazione e appositi interventi per innalzare i livelli di conoscenza e di competenza dei giovani e sarà articolato in due step:

1. La staffetta della formazione che coinvolgerà le seguenti sedi, individuate dall’USR per le attività di formazione e le sotto riportate tematiche prescelte dai rispettivi Dirigenti Scolastici:

– IISS “Mons. Antonio Bello” – Molfetta (Pace e differenze)
– Scuola Statale di I grado “Vaccina” di Andria (Pace e famiglia)
– IISS “Marzolla Leo Simone Durano” di Brindisi (Pace e accoglienza)
– ITE “Notarangelo Rosati” di Foggia (Pace e povertà)
– IC “Renato Moro” di Taranto (Pace e donna)
– IISS Superiore “Don Tonino Bello” di Tricase (Pace e lavoro)

2. Concorso Sentinelle di Pace destinato agli studenti che potranno presentare lavori individuali tra:
• produzione scritta poesia o prosa
• produzione grafico pratica
• produzione multimediale

L’iniziativa sarà coordinata dall’IISS “Mons. Antonio Bello” di Molfetta.

La Regione Puglia si impegna a contribuire alla realizzazione del progetto attraverso l’assegnazione, l’impegno e la liquidazione all’IISS “Mons. Antonio Bello” di Molfetta, di un contributo finanziario di 50 mila euro.