Città ideale, il filosofo Roberto Mancini ospite del Museo Diocesano

Organizzato dal Forum di Formazione di Impegno Sociale e Politico

Vivere nella città ideale. Un posto a misura d’uomo, luogo identitario della società dove realizzare quel bene comune, troppo spesso invocato in maniera retorica ma lontano da pratiche concrete. Non è solo un’illusione, ma un progetto che richiede partecipazione attiva, impegno condiviso con le istituzioni e un approfondimento del contesto storico, economico e culturale della società attuale. E il confronto con i cittadini è certamente il primo passo. Come quello ospitato, ieri sera, dal Museo Diocesano “San Riccardo” di Andria in occasione del convegno “La città che sogniamo: tra utopie e realtà”, organizzato con l’obiettivo accendere i riflettori sul tema della città, in compagnia del filosofo Roberto Mancini, autore di numerosi saggi riguardanti l’economia, la sostenibilità, i diritti umani ed il rinnovamento della società. Uno spunto di riflessione nella ricerca di quella città ideale che è molto più di un semplice sogno. E della strada più breve per realizzarlo.

L’appuntamento ha inaugurato un ciclo di incontri dedicati  all’educazione politica, aperti alla cittadinanza, organizzati dal Forum di Formazione all’Impegno Sociale e Politico, Un’iniziativa condivisa dalla Diocesi di Andria.

Nel servizio, le interviste.