Controlli anticaporalato nel potentino: denunciato un imprenditore agricolo di Andria

L’uomo è accusato di aver utilizzato su terreni di Lavello cinque stranieri non regolarmente assunti

Un uomo è stato arrestato e altri 41 sono stati denunciati dai Carabinieri durante controlli anticaporalato eseguiti nei territori di Lavello e Venosa (Potenza). L’arrestato è un cittadino del Ghana, accusato di false attestazioni a pubblico ufficiale, “di fatto irregolare sul territorio nazionale”. Durante le verifiche fatte dai Carabinieri “ha esibito documentazione risultata essere riferibile ad un altro cittadino straniero”.

E’ stato anche denunciato un imprenditore agricolo di Andria che, in qualità di datore di lavoro, ha utilizzato sui suoi terreni di Lavello il cittadino del Ghana arrestato e altri quattro stranieri che, in regola con i permessi di soggiorno, non erano però “regolarmente assunti” ed erano privi di “idonee attrezzature di sicurezza”. Gli altri 40 denunciati, a Venosa, sono cittadini di origine africana, “tutti regolari sul territorio nazionale”, accusati di invasione di terreni o edifici”. Hanno occupato otto baracche realizzate in legno, plastica e cartone e tre fabbricati rurali di proprietà privata.