Progetto “Senza Sbarre”, partiti i lavori per portare alla luce il panificio dei detenuti

Progetto “Senza Sbarre”, partiti i lavori per portare alla luce il panificio dei detenuti

Produzione della pasta e dei taralli all’interno della Masseria San Vittore

Quello del Progetto Diocesano “SENZA SBARRE” è senz’altro un percorso tutto particolare, in quanto essendo unico nel suo genere, non segue i passi compiuti da altri ma speriamo diventi un apripista per molti. Dopo la costituzione della Cooperativa Sociale “A MANO LIBERA” e l’’avvio del laboratorio-pastificio con la produzione della pasta e dei taralli, all’interno della Grande Masseria San Vittore, oggi aggiungiamo un altro tassello che va ad unirsi agli altri. Infatti, sono cominciati i lavori di ristrutturazione di un locale, sempre all’interno della Masseria, che sarà adibito al panificio, con la produzione di pane, focacce ed altro. Ci hanno sempre detto che bisogna ringraziare la Provvidenza, ma questa non potrebbe agire se non ci fossero degli uomini dal cuore sensibile. E allora dobbiamo vivamente ringraziare la Fondazione Megamark, con il suo presidente, il Cavaliere del lavoro Giovanni Pomarico, suo figlio Francesco e tutti i loro collaboratori che ci hanno premiati attraverso il bando di ORIZZONTI SOLIDALI edizione 2018 ed hanno ritenuto il nostro Progetto “L’ARTE DELLA PANIFICAZIONE” degno di fiducia.

Tale progetto provvederà al reinserimento lavorativo di detenuti, in condizioni di semilibertà, attraverso la produzione di prodotti di qualità da destinare alla vendita.