Ripristinata la strada Lama di Carro che conduce alla Masseria di San Vittore

Il Progetto Diocesano “Senza Sbarre” ringrazia l’Impresa

«La Masseria di San Vittore, sede del Progetto Diocesano “SENZA SBARRE” è davvero un posto incantevole, pieno di natura e paesaggi meravigliosi. E’ un posto dove si respira aria pulita e al contempo si permette a coloro che nella vita hanno sbagliato di poter rimediare ai propri errori e di avviarsi in un percorso di reinserimento socio-lavorativo». Interviene così, in una nota, don Riccardo Agresti.

«In questi mesi ci stiamo recando in diverse scuole di Andria e non solo, per poter parlare del Progetto e della misura alternativa al carcere – si legge -. Dopo questi incontri, com’è logico che sia, ci stanno pervenendo delle richieste dagli alunni di poter visitare la Masseria per poter vedere dal vivo quanto hanno ascoltato con le proprie orecchie. Purtroppo fino a questa mattina, questo non era possibile. La strada Lama di Carro, che porta sino alla Masseria di San Vittore, era in uno stato di completo dissesto e, nei giorni piovosi, impercorribile. Già con le auto vi erano dei problemi. Non vogliamo immaginare cosa sarebbe successo se qualche pulmino di bambini si fosse avventurato per raggiungerci qui! Oggi, invece, grazie ad una Impresa privata che vuole restare però anonima, la strada è stata ripristinata.

Qualche settimana fa avevamo fatto un appello alle istituzioni affinché potessero sistemare la strada ma, dopo aver avuto contatti con loro, concretamente, non è stato realizzato nulla. Ne approfittiamo, invece, per ringraziare tutti coloro che, ognuno con le proprie possibilità e mezzi, sta sostenendo la nascita e crescita di questo Progetto. Ringraziamo sempre la Provvidenza che non ci fa mancare nulla, che provvede alla crescita di questo Progetto e che ogni giorno mette sul nostro cammino persone sensibili e disinteressate».

Lascia un Commento