Giorno del Ricordo, Giorgino: «Un momento da tramandare per le giovani generazioni»

Evento presso il Movimento dei Caduti, Don Gianni Massaro: «Ricordare per esser costruttori di pace»

Giorno del Ricordo, ovvero una giornata per non dimenticare il dramma delle foibe e di quella che la storia ha poi raccontato come una vera e propria pulizia etnica tra le più orribili dell’umanità.

Una corona d’alloro, la bandiera italiana, diversi fiori, ma anche il suono dell’inno nazionale a cura dei ragazzi dell’Istituto “Vaccina”. Ad Andria la celebrazione del Giorno del Ricordo si ripete dal 2014. Un “ricordo” istituzionalizzato con legge dallo stato nel marzo 2004. Una giornata che vuole andare ben oltre le strumentalizzazioni ed esser un vero monito soprattutto per le giovani generazioni. Serve costruire pace anche e soprattutto ricordando le pagine più nere della storia.

Evento organizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Associazione Punto.It, con il Comitato 10 Febbraio e con l’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmata e che ha visto la presenza delle numerose associazioni combattentistiche e di tutti i rappresentanti delle forze di polizia del territorio.

Il servizio completo di News24.City.