Maltrattamenti, furti aggravati e violazione delle prescrizioni: tre arresti della Polizia

Distinte operazioni degli uomini del Commissariato di P.S. di Andria

Tre distinte attività degli uomini del Commissariato di P.S. di Andria per altrettanti arresti di tre persone con precedenti specifici. Maltrattamenti e lesioni personali nei confronti della ex convivente: è con questa accusa che è stato arrestato un pregiudicato 55enne colto, nell’abitazione della donna, dopo averla aggredita con un paio di forbici ed averle procurato ferite guaribili in sette giorni. L’uomo è stato arrestato, vista la condotta reiterata del 55enne accertata dagli agenti di Polizia, e posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il Tribunale di Trani.

Una seconda operazione, invece, è stata compiuta nei confronti di un andriese 40enne pregiudicato e sorvegliato speciale di P.S. con obbligo di soggiorno proprio nel Comune di Andria. L’uomo è ritenuto responsabile di furto aggravato e violazione delle prescrizioni poiché bloccato, da una volante della Polizia, a bordo di una bicicletta dopo aver preso un utensile dall’interno di una autovettura in sosta. Il proprietario ne ha successivamente denunciato il furto ed il 40enne è stato subito arrestato e condotto nella casa circondariale di Trani.

Ultimo arresto, infine, quello di un 25enne pregiudicato sempre andriese, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato continuato in concorso con altre persone. In particolare dopo una minuziosa attività di indagine svolta dal Commissariato, seguita a diverse denunce di furto all’interno di box ubicati nella zona centrale di Andria, sono stati identificati tre soggetti tra i quali l’arrestato, per il quale l’Autorità Giudiziaria procedente, ha emesso una misura cautelare in carcere perché gravato da numerosi precedenti di polizia. Gli altri due soggetti, ritenuti responsabili in concorso, restano indagati in stato di libertà.