Due scosse di terremoto nel pomeriggio di ieri nella BAT tra Andria e Barletta

Prima alle 14:03 e poi alle 20:39 con epicentri tra le due città: territorio con Zona 3 nella classificazione sismica

terremoti nella bat dal 1985Due scosse di terremoto, a distanza di poche ore l’una dall’altra e di magnitudo molto bassa, hanno fatto tremare il nord barese ed in particolare le città di Barletta ed Andria. Sono stati i due comuni co capoluogo della BAT ad esser gli epicentri, infatti, delle due scosse avvenute nel pomeriggio e nella serata di ieri. Alle 14:03 la prima scossa con epicentro a 4 chilometri sud ovest dal centro città di Barletta e ad una profondità di 3 chilometri con una magnitudo di 2,3. Scossa avvertita dalla popolazione anche se in modo assolutamente lieve e senza danni registrati. Alle 20:39, poi, nuovo terremoto questa volta con epicentro poco più in là ed esattamente a 5 chilometri a nord di Andria ad una profondità di 6 chilometri e con magnitudo 2,2. Anche questo lievemente avvertito e senza particolari danni registrati.

Una doppia scossa che, naturalmente, risulta esser una notizia curiosa visto che a livello sismico quasi tutto il territorio del nord barese si trova in una classificazione sismica Zona 3 e cioè con terremoti meno probabili. Nella murgia e nell’ofantino, invece, la classificazione sismica parla di inserimento nella Zona 2 anche se negli ultimi anni sono stati pochissimi i movimenti tellurici in questo territorio.