1918-2018, il 4 novembre nel centenario dalla fine della Grande Guerra

Celebrazione presso il Monumento ai Caduti alla presenza di autorità civili e militari

4 novembre 1918, la data che segna la fine della cosiddetta Grande Guerra, ovvero la Prima Guerra Mondiale. La data che commemora la firma dell’armistizio siglato a Villa Giusti a Padova tra i generali italiani e quelli dell’Impero austro-ungarico, fu istituita come festività proprio nel 1919 per celebrare quella vittoria ma anche e soprattutto l’Unità d’Italia e le Forze Armate.

Ancora oggi la data del 4 novembre è legata ad una memoria contraddittoria, che risveglia l’esultanza per la fine di quell’immane conflitto, ma ricorda anche il dolore del nostro Paese per le 600mila morti causate dalla guerra. Una ricorrenza particolarmente sentita e celebrata in tutta la nazione. Anche Andria ha fatto la sua parte con la tradizionale celebrazione presso il Monumento ai Caduti di tutte le Guerre.

La posa della corona d’alloro, poi la celebrazione religiosa officiata da Don Gianni Massaro vicario della Diocesi, alla presenza di autorità civili e militari oltre a diverse associazioni di combattenti e delle forze armate sino al discorso del Sindaco Nicola Giorgino che ha ringraziato le Forze dell’Ordine ricordando anche la necessità di recuperare quello spirito unitario spesso abbandonato alla frammentarietà dei tempi moderni vissuti più sui social che nella realtà.