Stadio Sant’Angelo dei Ricchi, PD: «Continua l’imbarazzante odissea»

Stadio Sant’Angelo dei Ricchi, PD: «Continua l’imbarazzante odissea»

Vurchio: «Promesse dell’Amministrazione restano disattese per l’impianto sportivo»

Sono passati due anni e otto mesi da quando, l’11 febbraio 2016, l’Amministrazione Comunale aveva consegnato lo stadio “Sant’Angelo dei Ricchi” alla ditta appaltatrice per provvedere alle opere di ristrutturazione dello stesso impianto sportivo.

Il termine dei lavori era previsto nel tempo massimo di centottanta giorni, alle porte della stagione sportiva 2016/2017, ma così non è stato. Senza entrare nel merito delle vicende giudiziarie che hanno interessato la questione, provocando uno slittamento delle operazioni inevitabile da parte delle istituzioni locali, vogliamo attenerci alle dichiarazioni degli Assessori intervenuti sulla vicenda.

L’11 febbraio 2017, Gianluca Grumo (Assessore alle Infrastrutture) dichiarava che i lavori sarebbero terminati entro un mese ed i cittadini avrebbero potuto usufruire della struttura sportiva al massimo entro l’inizio della stagione 2017/2018, tuttavia così non è stato. Nel mese di novembre dello stesso anno, nel corso di un’intervista televisiva, l’Assessore Lopetuso aveva assicurato che l’inaugurazione si sarebbe tenuta nel giorno dell’Immacolata, ma l’8 dicembre i cancelli fatiscenti del “Sant’Angelo dei Ricchi” rimasero chiusi. Il 10 gennaio del 2018 fu pubblicato sulle testate giornalistiche locali un nuovo intervento dell’Assessore Grumo, il quale assicurava il termine dei lavori nel tempo massimo di cinquanta giorni, dopodiché sarebbero mancati solo il nastro tricolore e la festa cittadina. A maggio del 2018 non era cambiato niente, così come nel corso di tutta l’estate.

Il 10 settembre scorso, con la replica dell’Assessore Lopetuso all’istanza presentata in Consiglio Comunale dal Partito Democratico in merito alle vicissitudini legate al rifacimento della struttura di via Antonio Stradivari, fu annunciato che i lavori erano giunti al termine ed il campo comunale sarebbe stato restituito alla comunità locale entro la fine dello stesso mese. Anche questa volta sono state disattese le promesse della Giunta Comunale, che sta disattendendo le aspettative su molteplici fronti negli ultimi anni.

«Il Partito Democratico – ha sottolineato il segretario cittadino Giovanni Vurchio – ha sollecitato a più riprese l’Amministrazione sul tema negli ultimi mesi. Come al solito, ci era stata promessa una pronta risoluzione della questione, ma siamo costretti all’ennesimo intervento sulla stampa per denunciare una gestione imbarazzante della ristrutturazione di questo impianto strategico per la comunità sportiva andriese. Ci auspichiamo che arrivino presto le dovute risposte da parte del sindaco Giorgino e della sua Giunta».