Ladri in un garage di via Natta, migliorano le condizioni dell’uomo ferito

Indaga la Polizia, ritrovata una delle due vetture rubate. Meloni (FdI); «Difesa è sempre legittima»

E’ stato investito dopo aver sorpreso almeno due ladri nel proprio garage intenti a rubare le vetture presenti di proprietà in via Natta nella periferia di Andria. Per lui, un uomo 45enne andriese, necessario il trasporto in codice rosso in ospedale con gravi lesioni e fratture alle vertebre. E’ accaduto nella mattinata di ieri tra lo sgomento e l’incredulità di una intera comunità ulteriormente ferita da questo nuovo episodio di cronaca nera. Per il 45enne necessario un intervento chirurgico anche se le sue condizioni migliorano, come ci dicono dall’Ospedale “Bonomo” di Andria, dove è attualmente ricoverato anche se resta precauzionalmente la prognosi riservata in attesa di un ulteriore miglioramento.

Nel frattempo proseguono le indagini della Polizia di Stato di Andria che hanno ricostruito l’esatta dinamica degli accadimenti: il fatto è accaduto in un quartiere periferico della città. L’uomo ha sentito rumori intorno alle 5 di ieri mattina e si è affacciato dal balcone accorgendosi che il cancello del garage era aperto e ha quindi chiamato il 113. Nel frattempo è sceso a controllare e ha sorpreso due persone a bordo delle auto parcheggiate. Uno dei ladri, a bordo di una Focus, ha ingranato la retromarcia e lo ha investito violentemente. E’ poi fuggito con il complice e con l’altra auto, una Golf. La polizia ha acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona ed ha, sempre nella tarda mattinata di ieri, rinvenuto la Ford Focus in via Malpighi, non molto distante dal garage.

Sulla vicenda che ha avuto anche una eco a livello nazionale, è intervenuta su Facebook anche la Presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che ha spiegato come «chi difende i delinquenti che, nella migliore delle ipotesi, ti entrano dentro casa per rubare, oggi sarà contento perché all’ospedale è andata la vittima. Ma quale difesa commisurata all’offesa! Per Fratelli d’Italia la difesa è legittima sempre e chiediamo al Parlamento di approvare la nostra legge che vuole sancire questo principio sacrosanto».