Consiglio Comunale, Zinni: «L’ennesima farsa. Decidono di non decidere»

Consiglio Comunale, Zinni: «L’ennesima farsa. Decidono di non decidere»

Le parole del consigliere regionale della Lista Emiliano Sindaco di Puglia sulla seduta di ieri

«L’ennesima farsa: sono le prime parole che vengono in mente dopo l’ultima seduta di Consiglio Comunale in cui, a fronte della gravissima situazione finanziaria pendente, a fronte delle risposte che i cittadini e le aziende attendono con ansia, a fronte dei severi pareri degli ispettori del MEF e dei revisori dei conti, ancora una volta la maggioranza capeggiata, sarebbe meglio dire “tiranneggiata”, dal sindaco Giorgino ha deciso … di non decidere». Sono le parole del Consigliere Regionale nonchè Capogruppo della Lista Emiliano Sindaco di Puglia, Sabino Zinni, che commenta l’assise comunale di ieri sera in cui si è scelto, in sostanza, di rinviare tutto al 29 agosto.

«Eppure, dopo la sceneggiata dell’ultimo rimpasto in giunta – con gli assessori prima severamente bacchettati da Giorgino e rispediti a casa e poi, nella maggior parte dei casi, miracolosamente ripescati – dopo la seduta di consiglio andata deserta ieri sera, dopo la durissima presa di posizione del consigliere Saverio Fucci, di certo non una voce isolata, col comunicato stampa di stamattina – in cui snocciolava non solo numeri con buchi vertiginosi, ma anche le precise responsabilità politiche del Primo Cittadino – dopo tutto ciò e molto altro ancora, questa sera, improvvisamente, tutti i malumori, le ansie, le turbolenze sono rientrate. La maggioranza, se mai ha lavorato, ha deciso di andare in ferie. Il Mef può aspettare, i revisori possono aspettare, le aziende che da un anno attendono di essere pagate possono aspettare, i cittadini tutti sono costretti ad aspettare. Va tutto ben, madama la Marchesa. La maggioranza va al mare. Ci si vede a fine mese, dissesto finanziario permettendo».