L’ex professionista Elia Aggiano vince la “Gran Fondo Città di Andria”

Tappa svoltasi sulle strade della Murgia e valida per il Giro dell’Arcobaleno

Tutto secondo copione: una giornata di festa, lo spettacolo delle due ruote, il fascino dello scenario che ha caratterizzato l’evento. Successo, come nelle previsioni, per la seconda edizione della Gran Fondo “Città di Andria”, dedicata alla memoria del cavalier Leonardo Sanguedolce.

La tappa, svoltasi sulle strade della Murgia e valida per il “Giro dell’Arcobaleno”, è stata organizzata in maniera impeccabile dal Team M&M Bike di Giuseppe Muraglia e Michele Maggese e ha coinvolto ben 400 atleti confermando il trend della prima edizione. I partecipanti hanno percorso complessivamente 107 km, con un dislivello di 1255 metri su e giù per le colline murgiane di Montegrosso, Minervino e Spinazzola.

Non sono mancati gli attacchi durante la gara. Il successo finale della Gran Fondo “Città di Andria” è stato poi deciso allo sprint proprio dal gruppo che ha tentato la fuga. La vittoria da velocista consumato è andata ad Elia Aggiano, uno che da professionista ha ottenuto dal 1997 al 2004 ben undici affermazioni. Il ciclista nativo di Brindisi è stato abile ad osare una traiettoria al limite nella curva secca a 300 metri dal traguardo.

Leggermente staccati gli altri componenti della fuga: secondo Valerio Garofalo, terzo Antonello Cardone quarto classificato Bartolomeo Lucarelli.

Tra gli atleti della società che ha organizzato l’evento, invece, da segnalare il settimo posto di Nicola Campanile. Bene anche Michele Maggese. In campo femminile, invece, l’ha spuntata Elena Cairo su Caterina Bello mentre Cinzia Tarantini è salita sul gradino più basso del podio. L’appuntamento con la Gran Fondo “Città di Andria”, infine, si rinnoverà il prossimo anno con la terza edizione di una manifestazione in grado di abbinare la passione per il ciclismo alla valorizzazione dello splendido territorio della Murgia.