Fidelis Andria, per la panchina salgono le quotazioni di Ciro Ginestra

Fidelis Andria, per la panchina salgono le quotazioni di Ciro Ginestra

Nell’ultima stagione ad Altamura terzo in serie D. Vive anche le ipotesi Bianco e Taurino

Tre ipotesi. Una più concreta. Le altre due, in ogni caso, sempre “vive”. Tutt’altro che da escludere, insomma. Sembra restringersi ad una tripla opzione la corsa per la successione di Aldo Papagni sulla panchina della Fidelis. Il nome più “caldo”, al momento, pare sia legato a Ciro Ginestra, che sta frequentando attualmente il corso per ottenere l’abilitazione ad allenare tra i professionisti. Il tecnico campano, nell’ultima stagione agonistica, ha fatto molto bene alla guida dell’Altamura: è stato chiamato al “timone” dei murgiani a stagione in corso e l’ha conclusa portando i biancorossi sino al terzo posto al termine della regular season e alla conseguente partecipazione ai playoff di serie D. Ginesta, dunque, pare sia in questo momento in vantaggio nei confronti delle altre due opzioni: Paolo Bianco, che tanto bene ha fatto sulla panchina del Siracusa in serie C, e Roberto Taurino, reduce dall’esperienza in quarta serie alla guida del Nardò.

Sul fronte organico, invece, i giocatori in scadenza di contratto il prossimo 30 giugno che hanno più possibilità di rinnovare con l’Andria restano il difensore Giuseppe Abruzzese e l’attaccante Riccardo Lattanzio. Gli accordi, ad ogni modo, verranno eventualmente ratificati soltanto quando verranno sciolti i dubbi sul nuovo allenatore dei biancazzurri e di comune accordo proprio con il neo tecnico della Fidelis. Non ci sono certezze assolute, inoltre, anche per quanto riguarda la panchina del Bisceglie. I beninformati, però, danno per molto probabile la riconferma alla guida della formazione stellata di Gianfranco Mancini, che ha guidato i nerazzurri nell’ultimo segmento di stagione. L’ufficialità non è da escludere che possa arrivare già nei prossimi giorni.