File davanti all’ufficio tributi di Andria per errori nelle cartelle TARI

Gli addetti del Comune: «6% di sbagli fisiologici»

Sono giorni di piena all’ufficio tributi di Andria. Il pagamento della Tassa rifiuti è vissuto sempre come un momento di stress da parte dei cittadini: aumenti, disguidi, errori , sia degli stessi utenti che da parte degli uffici, complicano ulteriormente la situazione. Il fatto poi che gli utenti siano parte attiva nell’espletamento della raccolta differenziata, restituisce agli stessi la percezione che qualcosa gli sia dovuto,e quindi va da sé che il dover invece pagare la tari risulti particolarmente antipatico.

Basta insomma passare alcuni minuti in fila con gli utienti per avere una sensazione di disastrosa gestione della TARI. Dagli uffici nessuno si espone ufficialmente ma siamo riusciti a carpire alcune riflessioni da parte degli addetti al settore che restituiscono un quadro della situazione più aderente alla realtà. Il caso più comune di errore da parte degli uffici è dovuto alla mancanza di comunicazione con l’anagrafe cittadina: i matrimoni, ad esempio, sono all’origine della maggior parte di casi di richiesta di ricalcolo.

Il servizio completo su News24.City.