Grande partecipazione al III “Laboratorio della Salute” della Croce Rossa di Andria

Quasi 600 le visite effettuate, decine di consulenze, tanti i bambini coinvolti nei laboratori

Quasi 600 visite, decine di consulenze, tanti i bambini coinvolti nei laboratori per l’educazione alla salute, ma anche percorsi di benessere, sportelli di ascolto e di auto-mutuo aiuto e tanti sorrisi: sono questi i numeri che hanno sovrastato le aspettative della III edizione del “Laboratorio della Salute”, una iniziativa ad ampio respiro promossa dal Comitato di Andria della Croce Rossa Italiana, con il patrocinio del Comune di Andria e della Asl Bat e la collaborazione di numerosi sponsor, svoltasi ieri presso il Palasport di Andria.

«Tra i primi obiettivi – ha ricordato il Commissario del Comitato, Antonio Veneziano – della Croce Rossa Italiana a livello nazionale c’è l’educazione alla salute e la promozione di stili di vita sani: oggi più che mai è importante diffondere il messaggio che prevenire una malattia grazie all’aiuto di uno specialista è fondamentale. L’iniziativa odierna è rivolta in particolare a persone in condizione di vulnerabilità: le statistiche ci dicono che sempre più anziani o cittadini in difficoltà economiche italiani hanno rinunciato o rinviato prestazioni sanitarie, e il dato purtroppo sta crescendo. Noi abbiamo voluto offrire la possibilità a un pubblico più vasto possibile di accedere a un poliambulatorio “una tantum” con tantissimi medici e specialisti, che vogliamo ringraziare per l’enorme disponibilità, come anche le associazioni che hanno collaborato con noi alla riuscita di questo Laboratorio della salute. Il cuore di questa Associazione sono i tanti, tantissimi volontari che prestano gratuitamente la loro opera e la loro professionalità a favore del prossimo: continueremo a organizzare tante attività per diffondere messaggi corretti nell’ambito dell’educazione alla salute, alla vita e alla pace».

Non è mancato anche un pensiero sui recenti avvenimenti in Siria: «La salute vera si può avere solo con la pace: anche noi ad Andria vogliamo far risuonare il messaggio lanciato dal Francesco Rocca, nostro Presidente nazionale e Presidente della Federazione Internazionale delle Società di Croce e Mezzaluna Rossa. La nostra solidarietà va tutta alla Siria, in questi giorni così difficili: solo la nostra Umanità condivisa, primo principio di Croce Rossa, ci porterà a nuovi e accresciuti spazi di collaborazione e dialogo».

Un ringraziamento sentito per l’opera instancabile dei Volontari è giunto dall’Amministrazione comunale nella persona dell’Assessore Paola Albo: «È davvero preziosa l’opera che i Volontari, quotidianamente e in silenzio, svolgono per la città di Andria: un gruppo compatto, professionale e sempre disponibile, come dimostra il successo del Laboratorio della salute. Non possiamo che ringraziarli per il loro prodigarsi senza sosta a favore dei cittadini andriesi».