Quinto e Croce mettono ko il Siracusa: la Fidelis Andria vince 2-0

Tre punti importantissimi per la squadra di Papagni in ottica salvezza

L’ultima gara del 2017 regala sorrisi e tre punti alla Fidelis Andria che tra le mura amiche del “Degli Ulivi” supera con il punteggio di 2-0 un Siracusa compatto ma con poche idee. I minuti finali questa volta premiano i ragazzi di Aldo Papagni bravi a capitalizzare le poche occasioni capitate.

Papagni, senza gli squalificati Tiritiello e Matera, conferma il 3-4-3: in difesa bocciatura per Rada, dentro Colella al fianco del recuperato Celli e Quinto, chance in mediana per il giovane Di Cosmo al posto del brasiliano Curcio, in avanti il tridente composto da Nadarevic, Scaringella e Lattanzio. Squadra aretusea in campo con il collaudato 3-4-2-1 di mister Bianco: dietro l’unica punta Bernardo, ci sono l’ex Mancino e Grillo, quest’ultimo scelto al posto dello squalificato Scardina.

La Fidelis è molto propositiva nella prima parte di gara. Al 4’ accelerazione sulla destra di De Giorgi e cross all’indietro per l’accorrente Di Cosmo che calcia di prima intenzione, respinge un difensore siciliano. Poche emozioni e tanti errori in fase di fraseggio per entrambe le formazioni sino al 21’, quando Bernardo prova la conclusione dai 25 metri, con la palla che termina alta sopra la traversa. Al 30’ calcio d’angolo battuto da De Giorgi e colpo di testa di Colella che svetta bene ma manda di poco alto. Al 32’ l’Andria va vicinissima al vantaggio: Di Cosmo serve in corsa Scaringella che calcia di prima intenzione con la palla che termina di pochissimo a lato. Al 35’ ci prova Nadarevic su punizione dai 20 metri, Tomei blocca senza problemi. Al 43’ cross di Lattanzio dalla destra e colpo di testa di Scaringella che non trova il bersaglio. Un primo tempo con pochissimi lampi termina a reti inviolate.

Ad inizio ripresa parte meglio il Siracusa che al 50’ va vicino al vantaggio. Grillo recupera palla su un indeciso Celli, s’invola verso la porta e calcia sul primo palo, Maurantonio si distende e rifugia in angolo. Al 56’ Grillo s’invola sulla sinistra e crossa al centro per Bernardo che manda di poco alto sopra la traversa. Girandola di cambi nelle due squadre: Papagni sceglie Curcio e Barisic per Di Cosmo e Scaringella, Bianco inserisce Catania, Mangiacasale e Palermo per Liotti, Mancino e Spinelli. La sostanza in campo non cambia perché le palle gol continuano a latitare. Ci prova Barisic al 75’ dalla distanza, Tomei si distende e respinge. Ma all’83’ è finalmente vantaggio azzurro: cross di Curcio dalla sinistra aggancio di Rada e colpo in scivolata di Marcello Quinto che insacca all’angolino dove Tomei non può arrivare. Sulle ali dell’entusiasmo la squadra di Papagni va vicinissima al raddoppio tre minuti più tardi ancora con Quinto che colpisce di testa su punizione di Curcio, ma Tomei con un colpo di reni sventa la minaccia. Raddoppio che si materializza al 90’: Esposito riceve palla sulla sinistra e serve al centro il neo-entrato Croce che con un perfetto rasoterra infila l’estremo difensore siciliano. Al 92’ Barisic manca di pochissimo il tris, ma alla fine è festa per la Fidelis Andria che conquista la seconda vittoria consecutiva casalinga e fa un piccolo passo in avanti verso la zona salvezza.

FIDELIS ANDRIA – SIRACUSA: 2-0

FIDELIS ANDRIA (3-4-3): Maurantonio 6; Celli 6 (35st’ Rada sv), Quinto 7.5, Colella 6.5; De Giorgi 6, Piccinni 6, Esposito 6, Di Cosmo 6.5 (13st’ Curcio 6); Nadarevic 5.5 (35’st’ Minicucci sv), Scaringella 5.5 (24’st Barisic 6.5), Lattanzio 5.5 (35’st Croce 6.5). A disp.: Cilli, Pipoli, Bottalico, Paolillo, Ippedico. All. Papagni 6.5

SIRACUSA (3-4-2-1): Tomei 6; Daffara 5.5, Magnani 6, De Vito 5.5; Parisi 5, Toscano 5 (36’st Giordano sv), Spinelli 5 (14’st Palermo 6), Liotti 6 (14’st Mangiacasale 6); Mancino 5 (14’st Catania 5.5), Grillo 5.5, Bernardo 5. A disp.: D’Alessandro, Di Grazia, Plescia, Vicaroni, Mucciante, Mazzocchi, Sandomenico. All. Bianco 5.

ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro

RETI: 37’st Quinto, 45’st Croce

NOTE: Giornata fredda, terreno in buone condizioni. Ammonito De Vito per il Siracusa. Angoli 6-5 per il Siracusa. Spettatori paganti 1.302 di cui abbonati 1.019 per un incasso di Euro 9.224,24.