Notte fonda per la Fidelis Andria: il Fondi vince 1-3 al “Degli Ulivi”

Secondo tempo disastroso per i biancazzurri, unica gioia di Curcio

Doveva essere la partita del rilancio per la Fidelis Andria, dopo la sconfitta con la Reggina e il silenzio stampo deciso nel dopo gara di Reggio Calabria. Invece per i biancazzurri arriva la seconda sconfitta consecutiva. 1-3 il risultato finale e Fondi che torna a casa con i tre punti, nonostante un primo tempo incoraggiante per i padroni di casa, protagonisti di numerose azioni non concretizzate, alcune clamorose. Nel secondo tempo, un avvio disastroso della Fidelis consegna due gol in pochi minuti a Lazzari, autore della doppietta. A nulla è servito il momentaneo gol della speranza di Curcio su punizione, poiché ci ha pensato Nolè a chiudere i conti in contropiede.

Mister Loseto sceglie il 4-3-3 con Maurantonio tra i pali, difesa da destra a sinistra con De Giorgi, Allegrini, Rada e Curcio, a centrocampo Matera, Quinto ed Esposito, in attacco Lattanzio punta centrale con Minicucci e Barisic. Mattei opta per lo stesso modulo: Elezaj in porta, in difesa Tommaselli, Vastola, Ghinassi e Paparusso, a centrocampo De Martino, Quaini e Ricciardi, in attacco Nolè, Lazzari e Corticchia.

Parte decisa la Fidelis Andria: al 4′ ci prova Quinto con un tiro da fuori area, la difesa respinge e poi libera in angolo. All’8′ Quinto cerca in area Lattanzio lasciato libero di tirare. Il n° 10 andriese si coordina per la conclusione ma la palla finisce alta di pochissimo sopra la traversa. Occasione mancata in avvio per la Fidelis. Risponde il Fondi all’11’: perde palla Barisic a vantaggio di Nolè che si invola verso l’area biancazzurra, tenta la conclusione, e la palla esce alla destra di Maurantonio. Primo pericolo corso dagli uomini di Loseto. Al 16′ ancora Fondi, con Quaini che prova a botta sicura da fuori area trovando un respinta della difesa andriese, la palla termina in angolo. Al 21′ si riaffaccia in area avversaria l’Andria, con Matera trovato tutto solo sull’out di destra da un lancio di Minicucci, il n° 11 cerca l’appoggio in mezzo, ma ma Lattanzio non ci arriva e la difesa libera. Al 23′ Minicucci ci prova con una rasoiata che sfiora il palo alla sinistra di Elezaj. La Fidelis continua a spingere per cercare il vantaggio: al 26′ da punizione ci prova Rada dopo il tocco di Quinto, vola l’estremo difensore del Fondi che toglie la palla dall’incrocio e manda la sfera in angolo. Al 29′ ammonito Quaini per fallo tattico a centrocampo. Al 33′ occasione clamorosa per la Fidelis: Barisic sfrutta un errore difensivo, ruba palla in area, salta un difensore e a tu per tu con il portiere spara forte ma centrale: Elezaj compie un miracolo e libera in angolo. Ammonito al 36′ Allegrini per un fallo a centrocampo. Nel recupero ammoniti Nolè e Quinto al 47′, autori di un acceso diverbio in campo. Non accade più nulla, l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi dopo 2 minuti di recupero.

Nella ripresa arriva immediato il vantaggio per il Fondi: al 49′ Lazzari, in sospetta posizione di fuori gioco, si trova libero davanti alla porta per il tap-in vincente. 0-1 per gli ospiti in avvio. Doccia fredda per gli andriesi. La Fidelis prova a reagire ma al 57′ arriva il raddoppio del Fondi: Paparusso dalla sinistra crossa in area, la difesa biancazzurra colpevolmente ferma lascia libero in area Lazzari che segna di testa la sua doppietta personale: 0-2 e Andria in netta difficoltà. Loseto prova a dare un segnale ai suoi e al 58′ cambia Minicucci per Scaringella. Al 60′ la Fidelis accorcia le distanze su punizione: di sinistro Curcio mette la palla dentro e riaccende le speranze. Mattei corre ai ripari con una Fidelis galvanizzata dal gol e al 65′ sostituisce Quaini con Vasco. Al 70′ contropiede letale del Fondi e terzo gol: Nolè parte dalla sua metà campo, serve Lazzari che conclude in rete, Maurantonio smorza il pallone che resta nell’area piccola, arriva ancora Nolè più veloce di tutti e mette dentro il gol dell’1-3. Loseto decide il secondo cambio: fuori Esposito, dentro Bottalico. Al 74′ secondo cambio anche per Mattei: fuori Lazzari, autore della doppietta, dentro Mastropietro. Al 75′ la Fidelis prova a dare segni di vita con Quinto che prova una conclusione da fuori area terminata altissima sopra la traversa. Padroni di casa che non riescono a reagire. All’85’ terzo cambio per entrambi i tecnici: fuori Barisic per Ippedico nella Fidelis, dentro Addessi, fuori Nolè per il Fondi. All’88’ giallo per Bottalico. Nel finale non accade più nulla nonostante i 4 minuti di recupero concessi. Unico brivido, un tiro di Rada da lontanissimo che non preoccupa l’estremo difensore ospite. Fischio finale al “Degli Ulivi” e Fondi che torna a casa con i tre punti.

Al fischio finale fischi da parte pubblico e contestazione nei confronti del Presidente Montemurro. Animi accessi in tribuna, smorzati dall’intervento degli steward.

IL TABELLINO:

FIDELIS ANDRIA – RACING FONDI: 1-3

FIDELIS ANDRIA (4-3-3): Maurantonio 5; De Giorgi 5,5, Allegrini 5, Rada 5,5, Curcio 6,5; Matera 5,5, Quinto 5,5, Esposito 4,5 (25′ st Bottalico 5,5); Minicucci 5,5 (13′ st Scaringella 6), Lattanzio5,5, Barisic 5 (40′ st Ippedico s.v.).

In panchina: Cilli; Pipoli, Celli, Paolillo.

Allenatore: Loseto

RACING FONDI (4-3-3): Elezaj 7; Tommaselli 6, Vastola 6, Ghinassi 6, Paparusso 6,5, De Martino 6, Quaini 6 (20′ st Vasco), Ricciardi 6, Nolè 7,5 (40′ st Addessi s.v.), Lazzari 7,5 (29′ st Mastropietro s.v.), Corticchia 6,5.

In panchina: Cojocaru; Pompei, Maldini, Serra, De Leidi, Ciotola.

Allenatore: Mattei

ARBITRO: Provesi di Treviglio

AMMONITI: 29′ pt Quaini (Fondi), 36′ pt Allegrini (Fidelis), 45’+2 pt Quinto (Fidelis) e Nolè (Fondi), 43′ st Bottalico (Fidelis)

ANGOLI: 11-4

RETI: 4′ st – 12′ st Lazzari (Fondi), 15′ st Curcio (Fidelis), 25′ st Nolè (Fondi)

NOTE: Terreno di gioco in buone condizioni, clima sereno.