Servizio emergenza urgenza 118, assemblea pubblica del personale

Servizio emergenza urgenza 118, assemblea pubblica del personale

La protesta della CGIL: «Via la possibilità di solo personale volontario»

La CGIL Funzione Pubblica della BAT comunica di aver indetto un Assemblea pubblica del personale appartenente alle associazioni  che hanno in gestione il Servizio Emergenza Urgenza 118 dell’ASL BT, per il giorno 19 ottobre 2017, dalle ore 10 alle ore 12 presso la sede legale dell’Azienda Sanitaria Locale provinciale BAT (ASL BT).

Tale decisione, scaturisce dal mancato riscontro alle note inviate alla Direzione Generale dell’ASL BT (Ottavio Narracci) anche a firma del personale e per conoscenza al Presidente e Assessore alla Sanità Regionale (Michele Emiliano) oltre che al Direttore del Dipartimento Salute  della Regione Puglia (Giancarlo Ruscitti) circa la richiesta di modificare la delibera aziendale mediante la quale s’intende pubblicare il bando per l’affidamento del servizio emergenza urgenza 118 nell’ASL BT e nello specifico “.. non prevedere l’ipotesi in cui l’Associazione decida di partecipare con solo personale volontario..” seppur all’interno del bando è prevista,  a giusta ragione e legittimamente  la clausola sociale di salvaguardia degli attuali livelli occupazionali del personale autista soccorritore che occupa le postazioni attuali del SEU 118 ASL BT.

L’ipotesi di partecipare con solo personale volontario, di cui se ne chiede l’annullamento  previsto nell’allegato alla deliberazione n. 1631/2017 metterebbe a rischio licenziamento circa 52 lavoratori che resterebbero senza reddito con disagio alle  famiglie e contestualmente alla garanzia e continuità del servizio reso.