Miscioscia: «Dopo Livorno, Roma e Torino i 5 stelle hanno ancora il coraggio di parlare?»

Miscioscia: «Dopo Livorno, Roma e Torino i 5 stelle hanno ancora il coraggio di parlare?»

La nota del consigliere comunale dopo l’attacco pentastellato per gli allagamenti in via Bisceglie

«Avrei fatto a meno di intervenire, ma il sarcasmo strumentalizzato dimostrato dall’onorevole grillino andriese, in merito alla vicenda dell’allagamento di via Bisceglie che, purtroppo per lui, dopo vari decenni, grazie all’amministrazione Giorgino, si avvia alla risoluzione, non può essere accettato né tanto meno sottaciuto. Soprattutto quando certi interventi provengono da un parlamentare della cui attività, se si escludono i post su facebook, gli interventi sui social, i 40 giorni di ferie e i 15mila euro al mese tra indennità parlamentare, diaria e rimborsi vari, compresi quelli serviti per sostituire anche i pneumatici alla propria autovettura, non credo i cittadini di questa provincia abbiano contezza. Peccato che il suo pessimo sarcasmo, cozzi con la sua mancata autocritica che dovrebbe manifestare per ammettere il suo “scarso” ruolo svolto come parlamentare, considerato che ad oggi non ci risulta abbia prodotto proposte a vantaggio di questa Provincia ed in particolare della nostra città. In genere un parlamentare, visto il ruolo che si ritrova a ricoprire, solitamente dovrebbe farsi portatore di interessi collettivi nei confronti della propria comunità, ma tant’è ormai è risaputo che il suo tempo lo passa molto di più a girare video spot o a scrivere comunicati contro l’amministrazione Giorgino, piuttosto che “lavorare” e proporre leggi nel Parlamento a favore di questo territorio, visto che, grazie alla “buona stella” e al clic sulla tastiera di un computer da parte di un centinaio di simpatizzanti, si è ritrovato “nominato” in parlamento dal 2013.
E’ risaputo che l’allagamento di via Bisceglie è una vecchia questione che si trascina da decenni. Un problema che la precedente amministrazione Giorgino ha affrontato cantierizzando i lavori per la costruzione del nuovo pluviale che ormai è quasi completamente realizzato se non fosse per gli ultimi trenta metri di scavo che si sta effettuando ad una quindicina di metri sotto via Maraldo con un macchinario denominato “talpa” e che a breve dovrebbe completarsi, mettendo fine definitivamente al problema, dopo aver già risolto quello del sottopasso pedonale che tanti disagi provocava fino a qualche anno fa e di cui a quanto pare molti hanno già dimenticato. Stia tranquillo l’onorevole grillino D’Ambrosio, dopo decine e decine di inverni passati, nonostante i suoi strumentali e ridicoli sarcasmi, i cittadini andriesi non rimarranno delusi come vuol far credere, anche perché è bene che sappia che dopo l’esecuzione dei lavori di posizionamento del pluviale su via Bisceglie e su parte di via Maraldo già posto in opera fino all’altezza di via Parigi, oltre quello già realizzato intorno allo stadio fino a via Trani, probabilmente arriveremo si e no all’autunno, altro che inverno. D’Ambrosio si concentri piuttosto sulle tragedie o disastri di Livorno, Roma e Torino e stia tranquillo, noi non faremo come la Raggi a Roma che ha attribuito la responsabilità degli allagamenti ai cambiamenti climatici, per via Bisceglie il problema esiste da anni ma finalmente, grazie alla volontà della precedente amministrazione Giorgino, ormai si avvia verso la risoluzione, con buona pace sua e di tanti denigratori della nostra città.