‘R.osa’ di Silvia Gribaudi al Castel dei Mondi 2017

In scena Claudia Marsicano e i suoi 10 esercizi per nuovi virtuosismi

È uno spettacolo antigravitazionale quello di Silvia Gribaudi che venerdì 8 settembre ha portato sulla scena della XXI edizione del Festival Castel dei Mondi R.osa, 10 esercizi per nuovi virtuosismi con Claudia Marsicano.
R.osa osa, appunto, va oltre e fa alzare letteralmente il pubblico dalla sedia, non solo per gli applausi di apprezzamento. R.osa è un work out di quasi 50 minuti che annovera esercizi a corpo libero, il cui ritmo è dettato tanto dalle sonorità che vanno da canzoni come Jolene di Dolly Parton, alle musiche del  concerto n.3 di Bach, passando per Toxic di Britney Spears, quanto dalla musicalità di parole italiane come rombo, opuscolo e forchetta.
La coach che guiderà lo spettatore, atleta suo malgrado, negli step dell’allenamento celebra, attraverso una fisicità boteriana, una bellezza beyond compare, al di là di ogni paragone come canta la Parton. I volumi extralarge diventano sulla scena elogio della leggerezza.
Claudia Marsicano utilizza ogni muscolo del proprio corpo, compresi quelli di una straordinaria mimica facciale, per dimostrare che i limiti esistono sono nella nostra testa e che se lo volessimo, tutti potremmo fuck our brain, ingannare il nostro cervello. Per raccogliere il guanto di sfida con se stessi basta definire non facile qualcosa di difficile e il gioco è fatto. A volte tutto si riduce ad una questione di parole e di significati che convenzionalmente vengono ad esse attribuiti.


R.osa sovverte la prassi e stravolge le regole. Ci si ritrova di fronte una personal trainer non canonica per un workout plan che si ispira ai video allenamenti in stile anni Ottanta, per illustrare esercizi, da fare da soli a casa o in gruppo a in un teatro-palestra, che vanno dalla respirazione alla lingua straniera.
Sì, perché come in ogni programma di allenamento che si rispetti, la lingua utilizzata in scena è l’inglese. Una scelta artistica ponderata e funzionale in quanto, la necessità della comprensione stimola nello spettatore una maggiore attenzione al corpo in movimento al fine di recuperare, nelle gestualità dell’attrice, qualche dettaglio eventualmente perso nell’ascolto.
R.osa è uno spettacolo sulla ribellione e sulle sfide, che esalta uno dei più famosi claim di un noto brand sportivo ‘impossible is nothing’. Nulla è impossibile.
Claudia Marsicano in scena è portatrice sana di una energia travolgente.