Mercati serali, Montaruli (Unibat): «Anche Andria avrà il suo»

Mercati serali, Montaruli (Unibat): «Anche Andria avrà il suo»

L’appuntamento sarà sperimentato in aggiunta a quello mattutino nelle prossime settimane

Si è svolta ad Andria la riunione, convocata dall’Assessore alle Attività Produttive Maria Teresa FORLANO su richiesta dell’Associazione di Categoria Unimpresa BAT, per discutere di mercati serali anche nella città di Andria, dopo le sperimentazioni in altre città. Un incontro cordiale durante il quale si è addivenuti ad alcune decisioni condivise così riassunte dall’autore della richiesta, il Presidente UNIBAT Savino Montaruli che, al termine dell’incontro, ha dichiarato: «innanzitutto ringrazio l’assessore Forlano per aver tempestivamente riscontrato la nostra richiesta di incontro, poi devo anche ringraziare i colleghi delle altre Associazioni che hanno condiviso l’idea e ragionato approfonditamente su tale ipotesi. Chiarito immediatamente e formalmente da parte dell’Assessore stesso che nessuna ha mai fatto richiesta di sostituire l’edizione mattutina del mercato con una serale, quindi qualunque strumentalizzazione di bassissimo profilo avanzata dalla mente condizionata di qualche soggetto mandatario va immediatamente rigettata al mittente, si è giunti alla decisione di un mercato in forma sperimentale ed in edizione aggiuntiva da svolgersi nelle settimane avvenire. Un mercato serale organizzato e strutturato».

«Al tavolo di concertazione – ha detto Montaruli – sono state accolte tutte le richieste e le osservazioni formulate dai partecipanti che, ricordiamolo, sono le Associazioni maggiormente rappresentative esistenti sul territorio e comunque quelle maggiormente propulsive e propositive quindi la decisione è stata democratica e condivisa. Anche da parte di chi ha posto questioni, che in altre città non sta ponendo quindi con evidenti obiettivi differenti dallo spirito che lo stesso Assessore sta cercando di creare in città, e forse addirittura con altri scopi visti i pregressi, alla fine ha dovuto rassegnarsi e prendere atto di un vento che va in una direzione non più modificabile. La direzione di quel vento è verso la compartecipazione, la democratica affermazione dei Diritti e l’ormai annientamento totale ed irreversibile di concetti basati sulle appartenenze o, peggio, sulla discriminazione che tende a mascherare posizioni politiche avverse con pareri che di sindacale non hanno proprio nulla quindi estranei alle logiche del bene comune e della Rappresentanza reale della Categoria, cosa per niente facile ed evidentemente non sostenibile per alcuni detrattori asserviti al potere». – ha concluso il sindacalista andriese promotore anche di questa iniziativa, anche ad Andria.

Intanto c’è attesa per lo svolgimento del mercato serale di anticipazione di quello di Ferragosto, che si terrà domenica 13 agosto a Bisceglie.